giovedì 21 gennaio 2016

COMUNICATO STAMPA: Lepore, "Profughi, Milano B&B per i migranti"


Milano, 21 gennaio 2016

Le pirotecniche pensate della giunta Pisapia stanno trasformando la nostra città, alla fine di un lustro di malgoverno, in un B&B per i migranti.
Chi paga sono sempre gli italiani e i milanesi, senza peraltro offrire alcuna prospettiva per i richiedenti asilo.

Circa 1,4 milioni di euro per 50 ospiti, deliberati da Pisapia & sodali, è un oltraggio verso i nostri cittadini in difficoltà, senza lavoro e senza alcun tipo di aiuto elargito da questa amministrazione.

È impressionante come la giunta arancione adori scialacquare denaro pubblico per soddisfare i capricci di un assessore irresponsabile e completamente inadatto a rivestire quel ruolo.

Così come è sconcertante la cocciutaggine di impiegare quei pochi denari pubblici non a favore delle fasce più deboli della città, bensì per persone provenienti da ogni parte del mondo.

D’altronde ai milanesi è ben noto il cinico razzismo all’incontrario messo in atto da questi dilettanti allo sbaraglio.

La migliore risposta a queste politiche invereconde è stata dai cittadini soltanto qualche giorno fa: solo 50 famiglie su una popolazione di 1.350.000 abitanti hanno aderito all’ingegnoso bando dell’assessore Majorino.

Milano è ormai allo sbando, al degrado e all’abbandono delle periferie ora si aggiunge la nuova lungimirante trovata della giunta: il B&B dei profughi.

È quanto afferma Luca Lepore, consigliere metropolitano del Carroccio a Palazzo Marino.