venerdì 2 ottobre 2015

COMUNICATO STAMPA: Lepore, "Gay, mistificazioni per raccogliere 4 voti"


Milano, 30 settembre 2015

Parte della sinistra che ha come obiettivo la disgregazione della famiglia naturale dovrebbe smetterla di mistificare avvenimenti (poi rivelatisi non veritieri) pur di cercare di arraffare qualche voto in più.
I tromboni suonati ieri da certuni personaggi che denunciavano discriminazioni, vessazioni e umiliazioni verso un presunto gay in una scuola di Monza si sono dissolti in quattro e quattr’otto come una bruma di fine estate.
Le dichiarazioni rilasciate da don Marco Oneta, presidente dell’ECFOP (Ente Cattolico Formazione Professionale) hanno messo a tacere tutti gli strilli di coloro che, lesti a distorcere e strumentalizzare qualsiasi accadimento, hanno come scopo la decostruzione dell’essere umano, lo smantellamento della famiglia naturale e l’instaurazione di una nuova antropologia.
Altro che invocare immediate e insignificanti ispezioni nella scuola brianzola, peraltro a spese dei contribuenti!
Le ispezioni andrebbero fatte, invece, nelle scuole in cui si vuole inculcare nelle menti dei bimbi e degli adolescenti ideologie aberranti che vanno a sgretolare i valori fondanti sui quali è imperniata la nostra attuale società.
È quanto afferma Luca Lepore, consigliere metropolitano del Carroccio a Palazzo Marino.