giovedì 25 giugno 2015

COMUNICATO STAMPA: Lepore, "ERP, ottimo innalzamento residenza a 10 anni"


Milano, 25 giugno 2015 

Ottimi sono i punti cardine sui quali si svilupperà la nuova legge regionale che andrà a disciplinare le modalità di assegnazione delle case popolari.
Quanto illustrato stamane dal capogruppo della Lega Nord al Pirellone, Massimiliano Romeo, imprime una svolta decisa ed epocale nelle procedure di allocazione degli alloggi Erp.
Uno degli aspetti più importanti della riforma è senza dubbio quello relativo all’innalzamento del requisito di residenza in Lombardia a 10 anni, condizione fondamentale per evitare che la maggior parte degli appartamenti fossero beffardamente appannaggio di stranieri.
Infatti nella nostra Milano, analizzando la graduatoria relativa al primo semestre 2015, si può rilevare che fra i primi 200 nominativi ben 115 (ovvero circa il 60%) sono persone di origine straniera.
In un momento di grande difficoltà economica, riteniamo che si debbano tutelare prima i cittadini italiani e poi gli altri, e questo non per motivazioni razzistiche o xenofobiche (come invece sostengono demagogicamente e in maniera strumentale le sinistre), ma per una semplice questione di opportunità, di diritto e di giustizia.
Da ultimo, non meno importante, giova rammentare che gli alloggi Erp sono realizzati attraverso le tasse dei cittadini italiani.
È quanto afferma Luca Lepore, consigliere metropolitano del Carroccio a Palazzo Marino.