venerdì 29 maggio 2015

COMUNICATO STAMPA: Lepore, "Bilancio, più contributi alla famiglia"


Milano, 29 maggio 2015 

Sono oltre 1600 gli emendamenti presentati da tutta l’opposizione, di cui 1187 della Lega Nord, alla proposta di Bilancio di Previsione 2015.
In un bilancio tutto tasse e tributi, fra gli obiettivi prefissati dalla Lega Nord spiccano, tra gli altri, quello di scongiurare la prevista ipotesi dell’aumento delle tariffe ATM, un maggior sostegno alla famiglia e alla scuola per i programmi formativi e la tutela delle fasce più deboli.
Di particolare rilievo è la proposta di istituire un nuovo capitolo denominato “famiglia 360°”, capiente 10 milioni di euro, la cui realizzazione prevede l’impegno di risorse per tutelare la famiglia con figli.
Diversi gli aspetti affrontati: un bonus per la famiglia con figli minori, uno per l’asilo nido e uno, innovativo, a sostegno di azioni rivolte a promuovere l’occupazione di qualità per le donne e per gli uomini, offrire strumenti per conciliare il lavoro, la famiglia e la vita privata ridefinendo il sinergico rapporto tra impresa e famiglia, nell’ottica della reciproca sussidiarietà. Quest’ultimo capitolo è rivolto a imprese di diritto privato, vale a dire imprese individuali, società, o collettive.
Insomma, dopo che la giunta Pisapia ha aumentato ancora le imposte ai milanesi, è doveroso contribuire ad alleggerire il carico fiscale ai contribuenti e alle aziende che difendono i posti di lavoro delle famiglie.
Così interviene Luca Lepore, esponente del Carroccio a Palazzo Marino, sulla proposta di Bilancio 2015 in discussione la prossima settimana nell’aula consiliare.

COMUNICATO STAMPA: Lepore, "Pride Week, grave dare il patrocinio"


Milano, 27 maggio 2015 

 Il patrocinio accordato dal Comune di Milano e dalla Regione Lombardia al pride week di giugno è stato un grave errore che non si dovrà più ripetere in futuro.
Un conto è sostenere e rivendicare diritti civili, un’altra cosa è appoggiare una parata di volgarità e di atteggiamenti sguaiati e offensivi per la dignità umana e per il comune senso civico.
Voglio sottolineare in modo specifico l’aspetto ambiguo, contraddittorio, demagogico, strumentale e subdolo della giunta Pisapia che emerge valutando il caso di specie.
Come si può, da un lato, battersi contro la cosiddetta “pubblicità sessista” accusata di essere oltraggiosa per il corpo delle donne. lesiva della dignità e della morale e, dall’altro lato, assentire a manifestazioni degradanti, indecenti, ripugnanti, triviali e pullulanti di effusioni saffiche e omofile con seni e sederi ostentati nelle loro nudità?
Quale correlazione può esistere tra la rivendicazione di diritti civili e una parata all’insegna della sboccataggine?
Si tacciava la pubblicità sessista di sfruttare per fini commerciali il corpo delle donne offendendo la dignità delle persone; ma anche in questa sfilata vengono mercificati corpi nudi e ostentati laidi atteggiamenti che colpiscono la dignità e la moralità per meri fini ideologici!
Ribadisco la massima apertura per il riconoscimento di alcuni diritti alle coppie di fatto, ovvero quelli legati alla pensione, alla sanità e all’eredità, ma dare il proprio appoggio a rappresentazioni pseudo orgiastiche, svilenti e animalesche, mi pare un affronto alla serietà, al giusto contegno e alla morale pubblica.
È quanto afferma Luca Lepore, vice presidente del Consiglio Comunale e consigliere comunale del Carroccio a Palazzo Marino.

venerdì 15 maggio 2015

COMUNICATO STAMPA: Samuele Piscina, "Illegalità e degrado, ma per la sinistra è prioritario il Gay Pride"

Milano, 15 Maggio 2015

Mentre Milano e la Zona 2, dalla Stazione Centrale a via Idro, da via Padova al Quartiere Adriano, versano nel caos, nel degrado e nell’illegalità, - interviene Samuele Piscina, capogruppo della Lega Nord in Consiglio di Zona 2 - le priorità della maggioranza di sinistra vanno sempre nella direzione opposta rispetto alle richieste dei cittadini.
E’ così giunta in Consiglio di Zona 2 una mozione dei Radicali, sostenuta dall’intera maggioranza, che chiede all’istituzione di partecipare alla parata del Gay Pride di Milano.
La partecipazione ufficiale al corteo del 27 giugno con lo striscione istituzionale si somma alla ormai assodata prassi zonale di esporre la bandiera arcobaleno durante la Pride Week e a una mostra fotografica sui transessuali che sarà realizzata dal parlamentino.
Come gruppo Lega Nord non abbiamo pregiudizi nei confronti delle coppie omosessuali, ma lo spettacolo vergognoso che offre ogni anno il Gay Pride non è sicuramente nè dignitoso nè educativo.
Le natiche e i seni al vento di omosessuali, lesbiche e transessuali non offrono un'immagine decorosa e potrebbero causare ripercussioni psicologiche nei più piccoli e nei più sensibili che passeggiano per le strade di Milano ignari della presenza della manifestazione.
Inoltre, questa carnevalata tende ad allontanare i cittadini e le istituzioni dalle vere questioni da affrontare sulla comunità omosessuale, anche creando discriminazioni nei confronti delle coppie che non hanno manie di protagonismo e appariscenza.
La partecipazione a una manifestazione indecente di questo tipo da parte delle istituzioni pubbliche – conclude Piscina - è a dir poco vergognosa e rivoltante. 

giovedì 14 maggio 2015

COMUNICATO STAMPA: Lepore, "Convegno famiglia, confermato il suo svolgimento"


Milano, 12 maggio 2015

In merito alle affermazioni del sindaco Pisapia sul convegno, invito lo stesso a stare sereno e tranquillo.
Il convegno aveva, ha e avrà il titolo: “Famiglia, il fondamento della società” e di questo abbiamo intenzione di parlare.
Le preoccupazioni distorte dell’amministrazione comunale non rappresentano altro che un tentativo di voler eliminare il diritto di espressione e la prerogativa di una forza politica di confrontarsi su temi che riguardano la vita della comunità e della società.
È quanto afferma Luca Lepore, vice presidente del Consiglio Comunale e consigliere comunale del Carroccio a Palazzo Marino.