martedì 13 gennaio 2015

COMUNICATO STAMPA: Lepore, "Città Metropolitana, la sinistra inizi a lavorare"



Milano, 13 gennaio 2015

Oggi  sentiamo  ergersi  al  cielo lamenti riguardo l’indisponibilità di un governo istituzionale nella fase d’avvio della città metropolitana.
Ai  queruli  esponenti di Sel rammentiamo che la Lega Nord ha votato contro l’approvazione  dello  statuto  e ha più volte sollecitato la convocazione, sinora disattesa, di un consiglio relativo al bilancio dell’ente.
Dopotutto  sono  passati  “solo”  quattro  mesi  dall’elezione di secondo livello  della  città metropolitana di Milano e siamo ancora ai blocchi di partenza perché la maggioranza deve responsabilmente spartirsi le deleghe.
  piacere  constatare che Sel esca dal proprio letargo e riconosca che la città metropolitana rischi di diventare un guscio vuoto.
Ma  chi  ha voluto la riforma Del Rio e la legge “tagliola” di stabilità se non il centrosinistra?
Ci  vuole un bell’ardire nel chiedere un intervento di tutti i parlamentari di  Lombardia  1 dopo aver preso per i fondelli i cittadini sbandierando di ridurre  i  costi di enti inutili e proclamando la chiusura delle provincie, quando invece rimangono vive e vegete e alla ricerca di fondi.
Prima   di   implorare  aiuto  al  centrodestra  per  reperire  le  risorse finanziariebisognerebbe avere l’onesta intellettuale di richiederle a chi le ha sottratte: il governo Renzi.
Ma probabilmente si pretende troppo.
E intanto i cittadini e i lavoratori aspettano.
È  quanto  afferma  Luca  Lepore,  capogruppo  della  lega  Nord  a Palazzo Isimbardi e Vice Presidente del Consiglio Comunale di Milano.