domenica 14 dicembre 2014

COMUNICATO STAMPA: Lepore, "TARI, il regalo di Natale di Pisapia ai milanesi"



Milano, 14 dicembre 2014

Sentiamo ancora echeggiare i trionfalismi dell’assessore Maran che fino a qualche settimana fa rimarcava i successi ottenuti dalla città di Milano nella raccolta differenziata dei rifiuti solidi urbani, toccando percentuali mai raggiunte in passato.
Èchiaro che senza il senso civico e l’impegno profuso dei milanesi non si sarebbero potuti ottenere quegli ottimi risultati.
E cosa fa il sindaco Pisapia per premiare il virtuosismodei propri cittadini?
Ci si aspetterebbe una riduzione della tassa rifiuti (TARI) o la realizzazione di un impianto di compostaggio che, grazie ai conseguenti profitti, possa permettere di abbassare la tassa.
Ma niente di tutto ciò.
Anzi, non rinnegando i suoi irrefrenabili istinti famelici, ecco giungere puntuale la sua gratifica verso i virtuosi cittadini: TARI aumentata del 46% rispetto all’anno scorso.
Esempio: un appartamento di 70 mq più cantina e box nel2013 pagava 231,50 €; nel 2014 paga 338 €.
Questo è il bel regalo di Natale che il sindaco Pisapia ha riservato ai milanesi ligi ai propri doveri civici.
Un salasso che va ad aggiungersi a tutti gli altribalzelli inaugurati o aggravati dalimitate vedute e dalla mancanza di argute e coraggiose strategie.
Il solito modo di agire di chi non sa vedere più in là del proprio palmo della mano.
Ma come avevamo già più volte rammentato al novello sceriffo di Nottingham, i cittadini (cornuti e mazziati) pagheranno sì le sue gabelle, ma prenderanno nota…..
Èquanto afferma Luca Lepore, consigliere comunale e metropolitano del Carroccio.