venerdì 10 ottobre 2014

COMUNICATO STAMPA: Lepore, "Nozze Gay, caro Pisapia, toto erras via"



Milano, 9 ottobre 2014

La  posizione  della  Lega  Nord  in merito alla trascrizione dei matrimoni contratti all’estero da parte dei diversamente sessuali è molto chiara ed è già stata illustrata nei giorni scorsi.
Ribadiamo  comunque per l’ennesima volta che il registro fortemente bramato da Pisapia e sodali non ha alcun valore giuridico e concreto, ma serve alla maggioranza  rossa solamente per denigrare e vilipendere le leggi italiane, nonché  per  prendere  per  i  fondelli gli stessi omosessuali facendo loro credere  di  aver  spalancato  le  porte  per l’equiparazione alla famiglia naturale e tradizionale contemplata dalla nostra Costituzione.
Invece   di  violare  o  non  ottemperare  alle  prescrizioni  delle  norme
giuridiche,  invitiamo il sindaco Pisapia a rivolgersi all’amico Renzi e al suo  mirifico  entourage affinché pongano la questione al parlamento, unico organo deputato a legiferare in tal senso.
Ma  siccome  lo  stesso  Pisapia sa che Renzi incarna l’emblema sublime del banditore  e del cerretano, maestro degli annunci e degli spot, e non della concretezza,  vuole  giocare  d’anticipo  e  fare  il passo più lungo della gamba.
Ma con la tua spavalderia, caro Pisapaia, toto erras via!
È  quanto afferma Luca Lepore, consigliere comunale del Carroccio a Palazzo Marino.