venerdì 17 ottobre 2014

COMUNICATO STAMPA: Lepore, "Mare Nostrum, domani in piazza contro la menzogna"



Milano, 17 ottobre 2014

La  manifestazione di domani organizzata dalla Lega Nord rappresenterà un segnale  forte  al governo  della  decadenza, della menzogna e del suicida integrazionismo delle sinistre.
Un  evento aperto a tutta la cittadinanza e a tutte le categorie (famiglie, pensionati,    casalinghe,   operai,   poliziotti,   tranvieri,   studenti, disoccupati,  leghisti  e  non)  che  non ne possono più di questa politica dell’accoglienza   a   tutti   i   costi,  indiscriminata  e  infaustamente demagogica.
Vogliamo  dire  basta  all’operazione  Mare  Nostrum  che ha dato ricetto a decine  di  migliaia  di clandestini e ha provocato altrettante migliaia di morti.
Parliamo  a  ragion veduta di clandestini, primo perché nell’operazione non viene  verificata  la  loro  identità e la loro provenienza, secondo perché appare  chiaro che molti degli immigrati stanno approfittando delle attuali guerre per farsi passare come profughi o rifugiati politici.
Questo  gli  italiani  l’hanno  capito  e  domani  piazza  Duomo sarà piena all’inverosimile.
Sarà  un’esternazione  pacifica, senza danni e a volto scoperto, checché ne dica  la  sinistra  oltranzista,  anarchica e razzista che sta subdolamente cercando  di  fare  passare  la nostra protesta come un’espressione di odio etnico-religioso.
Ma  gli  italiani  hanno  ormai  compreso  che  la  loro  è soltanto di una strategia  basata  sulla  menzogna che tende creare terrorismo psicologico, confusione e una distorta realtà.
Ormai  i  cittadini  per  bene si sono accorti che è nato un nuovo razzismo rosso,  imperniato  sulla  venerazione  dell’immigrato  e il disprezzo e lo svilimento dell’italiano.
A  questo  razzismo  delle  sinistre noi rispondiamo con una manifestazione serena che reclama solamente giustizia, legalità, difesa delle tradizioni e soprattutto verità.
  verità,  poiché  per  l’ennesima  volta il governo ci sta riempiendo di balle   nel  dire che l’operazione Mare Nostrum è prossima alla fine e sarà sostituita dall’operazione europea Triton.
Governo  prontamente smentito dal direttore di Frontex che ha affermato che l’interruzione  di  Mare  Nostrum  spetta  solo  all’Italia e che tutti gli immigrati  clandestini  che  saranno  intercettati  da  mezzi  non italiani verranno  comunque  portati  in  parte  in  Italia e in parte a Malta. Alla faccia della trasparenza, della serietà e, soprattutto, della verità!
È  quanto afferma Luca Lepore, consigliere comunale del Carroccio a Palazzo Marino.