mercoledì 6 agosto 2014

COMUNICATO STAMPA: Lepore, "Comune, si preannuncia un autunno caldo"



Milano, 6 agosto 2014

I dati Istat sul PIL del secondo trimestre stanno clamorosamente bocciando le  politiche filomerlkeliane  del  PD  che  stanno portando pian piano il nostro paese al default.
L’Italia  è  in recessione e i dati Istat testimoniano che mai da 14 anni a questa parte sono arrivati segnali così negativi e allarmanti.
Il  ministro Padoan ha già fatto intendere che in un prossimo futuro non ci sarà  alcuna  riduzione  delle  tasse,  per  cui  niente  ripresa  e niente assunzioni.
Renzel  ha  palesato  tutta  la  sua  incapacità  politica  e  sta mettendo definitivamente  in  ginocchio l’economia italiana, le sue aziende e i suoi lavoratori.
Di  riflesso, anche a Milano si faranno sempre più sentire gli echi nefandi e  nefasti di un governo maldestro, con l’amministrazione comunale che sarà costretta ad agire con più smania sulla pressione fiscale per compensare le defezioni volute dai loro compagni romani.
Sarà  un autunno caldo, ove la Lega Nord non smetterà comunque di essere al fianco dei piccoli imprenditori, dei lavoratori e delle famiglie calpestati e  affossati  dall’attuale  governo  statalista  e  strozzino, nonché dalle strepitose balle di Renzel.
È  quanto afferma Luca Lepore, consigliere comunale del Carroccio a Palazzo Marino.

COMUNICATO STAMPA: Lepore, "Ebola, Sinistra incoerente allo sbando"




Milano, 5 agosto 2014


Le  affermazioni  di  ieri  sera di certuni personaggi del PD regionale che definiscono  “proclami  allarmisti  a  sfondo  razzista”  i  giusti  timori espressi da esponenti della Lega Nord in merito all’emergenza ebola che sta interessando diversi stati africani, esprimono in maniera evidente lo stato confusionario e di sbando in cui versa il partito lombardo di Renzel.
La  Lega chiede che vengano aumentate le misure di attenzione nei confronti di questa malattia che potrebbe creare ingenerare situazioni preoccupanti a causa della notevole invasione di immigrati africani nella nostra regione.
Il  fatto  di isolare preventivamente gli africani che arrivano dagli stati colpiti dall’infezione è un segnale di tutela e di rispetto per loro stessi e  per  i  nostri  cittadini. Solo così si eviterebbero contagi che invece, grazie  all’ottusità  e all’imprevidenza del PD, potrebbero insorgere senza preventivi accertamenti.
Proprio  non  più  di  due  mesi l’assessore. Majorino attaccava la regione Lombardia  per  mancati  controlli  sanitari  sugli  immigrati;  ora  che i controlli si vogliono fare per la tutela della salute degli immigrati e dei lombardi  si  accusa la Lega di fare allarmismi e di assumere atteggiamenti razzisti.  Majorino  affermava  inoltre che negare le cure sarebbe stato un grave  errore  di  igiene pubblica e che la migliore prevenzione si sarebbe
dovuta   attuare   con   azioni  di  diagnosi  precoce  e  di  sorveglianza epidemiologica.  Cosa  che invece ieri pare non abbia trovato in accordo il suo compare Alfieri.
Questo  palesa  un’immagine  buffonesca di un partito allo sbando che della mistificazione,  della  strumentalizzazione e della demagogia ne ha fatto e ne fa il proprio cavallo di battaglia.
Non  avendo  argomenti  validi e seri per attaccare un governo efficiente e pragmatico  come  quello  lombardo,  gorgoglianti di bile, tirano in ballo, come  un  disco  rotto, razzismo e xenofobie che vivono solo nelle menti di questi postcomunisti.
Ma  i  lombardi non sono dei trinariciuti e sanno bene chi opera per i loro interessi  e  la  loro  salute  e chi invece per gli interessi delle tasche comunali, dei vari centri sociali, dei nomadi, degli islamici, ecc.
È  quanto afferma Luca Lepore, consigliere comunale del Carroccio a Palazzo Marino.