venerdì 31 gennaio 2014

COMUNICATO STAMPA: Lepore, "Omicidi a picconate, giustizia è fatta!"



Milano, 31 gennaio 2014

Pur  non conoscendo le motivazioni che hanno indotto i giudici a confermare il carcere per l’assassino Kabobo, esprimiamo tutta la nostra soddisfazione per la sentenza emessa dal tribunale di Milano.
Il   pluriomicida   Kabobo  non  verrà  quindi  internato  in  un  ospedale psichiatrico ma rimarrà ove è giusto che rimanga, ovvero in guardina.
Apprezziamo  quanto deliberato dai magistrati che, in totale autonomia, non si  sono fatti assolutamente condizionare da certuni umori buonisti, venati da un certo masochismo e anarchismo.
Anche  se  la sentenza non ridarà la vita alle vittime di questo carnefice, costituisce  comunque  un  segnale forte per l’opinione pubblica, un indice che  rimarca  che  la  giustizia  può  ancora catalizzare la fiducia e la speranza  dei  cittadini, integerrimo baluardo per una società più giusta e più equa.
Bene quindi la magistratura, meno la politica svuota carceri.
E’ quanto afferma Luca Lepore, consigliere comunale del Carroccio a Palazzo Marino.

giovedì 30 gennaio 2014

COMUNICATO STAMPA: Lepore, "Codice etico fumo per nascondere i veri problemi!"



Milano, 30 Gennaio 2014

Il codice etico per lo sport rappresenta un atto nobile che distoglie dai veri problemi del mondo sportivo. Il Comune non riesce ad affrontare il tema del controllo sulle società sportive, pur essendo esso stesso il proprietario delle aree e delle strutture concesse alle società. Come già fatto per i campi Rom, per i quali sono stati introdotti i percorsi di "autocostruzione", il Comune plasma per lo sport un codice etico finalizzato a regolamentare la propria insolvenza.
Forse, dopo due anni e mezzo, ci si aspettava qualcosa di più concreto da parte di questa amministrazione! Ad esempio, il recupero del centro sporivo Iseo dopo l'incendio doloso appiccato della malavità mafiosa.
A metà mandato, il rudere
è ancora lì a testimoniare le belle parole e i pochi fatti.
E' quanto afferma il consigliere della Lega Nord a Palazzo Marino Luca lepore.

mercoledì 29 gennaio 2014

LUNEDI' DI VIGNATI: FEBBRAIO 2014


COMUNICATO STAMPA : Lepore, "Ciclabilità, Strada se la prenda con la sua Giunta!"



Milano, 29 Gennaio 2014
 
Siamo  perfettamente  d’accordo con la consigliera Strada sul fatto che non sia più tollerabile che si muoia in bici in città.
Evidentemente  il  suo  appello  è rivolto agli assessorati alla Mobilità e alla  Sicurezza,  responsabili  di  aver realizzato in fretta e furia piste ciclabili  non debitamente protette solo per assecondare demagogicamente le giuste  istanze  delle  associazioni che promuovono e sostengono l’utilizzo della bicicletta.
La  Lega  Nord  è  da  quasi due anni che denuncia il proliferarsi di piste ciclabili  non protette invitando l’amministrazione comunale a procedere ad una loro difesa fisica, ma i ripetuti appelli sono caduti nel vuoto.
La  giunta  arancione  ha  fatto quasi sempre orecchie da mercante e talune volte ha ritenuto perfettamente regolari e sicure le piste tracciate.
Questi  sono  i  risultati  di  una  compagine  governativa  pasticciona  e confusionaria, che agisce con approssimazione e imprudenza.
E’ quanto afferma Luca Lepore, consigliere comunale del Carroccio a Palazzo Marino.

martedì 28 gennaio 2014

COMUNICATO STAMPA: Lepore, "Sosta, la lobby delle strisce blu"



Milano, 28 gennaio 2014

In  questi  giorni  ritorna  la questione dell'area C e il giudizio del Tar circa gli aumenti per i privati negli stalli all'interno del centro storico dopo la terza ora.
Se  analizziamo  i propositi della giunta Pisapia di riduzione del traffico penalizzando  economicamente  i fruitori degli stalli blu non si comprende, oltre  al  noto  aumento  delle  tariffe  del trasporto pubblico locale, la ragione  dei  benefit  con  la quale la giunta ha introdotto il car sharing privato.
In   sostanza   ha  affossato  il  car  sharing  pubblico  gestito  da  ATM introducendo il car sharing con i privati al "costo" di 1.100,00 euro annui per coprire l'ingresso 365/365 del tagliando area C e sosta libera gratuita per strisce blu e gialle.
Il  tutto  è fortemente scontato (1.100 euro copre il solo costo per 8 mesi dell'area  C)  e  non  tiene  conto,  tra l'altro, degli spazi riservati ai residenti  e  non  riduce il traffico veicolare poiché sostituisce il mezzo privato con quello collettivo a tariffa ridotta.
Cui prodest?
Mentre  i  milanesi  si trovano l'aumento delle tariffe, altri parcheggiano "gratis".
Per  chiarire  quali  siano  gli  interessi prevalenti nel Comune di Milano abbiamo   presentato  oggi  la  richiesta  di  convocazione  urgente  della Commissione  Mobilità,  Ambiente,  Arredo  Urbano,  Verde  sottoscritta dai consiglieri di opposizione E’ quanto afferma Luca Lepore, consigliere comunale del Carroccio a Palazzo Marino.

venerdì 24 gennaio 2014

Sabato 24 Gennaio ore 10 presidio contro SVUOTACARCERI e liberazione di Kabobo


COMUNICATO STAMPA: Lepore, "SOSTA, il TAR sospende la delibera che aumenta tariffe nelle strisce blu"



Milano, 24 gennaio 2014

Con  decreto  del presidente del T.A.R. Lombardia in data 23-1-2014 è stata accolta  l’istanza  cautelare  inaudita  altera  parte  presentata dal Vice Presidente del Consiglio Comunale Luca Lepore e dal Gruppo Consiliare della Lega Nord per l’indipendenza della Padania.
In  virtù  di  tale decisione la deliberazione di Giunta Comunale n. 31 del 23.7.2013  avente  ad  oggetto  “rimodulazione  del  sistema  tariffario in materia di sosta su strada e nei parcheggi in struttura” è stata sospesa in via  cautelare  in  attesa  che  la  Camera  di Consiglio si riunisca il 25 febbraio 2014 per trattare la richiesta di sospensiva.
Il  presidente del T.A.R. Lombardia ha ritenuto di accogliere l’istanza dei consiglieri leghisti sussistendone i presupposti di legge.
Grande  vittoria  della  Lega  Nord  che  da subito aveva denunciato i vizi procedurali  che  avevano  accompagnato  l’iter  burocratico della suddetta deliberazione.
È  solo  un  primo passo, ma una tangibile testimonianza che la Lega Nord è sempre  dalla parte dei cittadini e contro un’amministrazione sempre più  votata  a  prosciugare  le tasche  dei milanesi  e caratterizzata da comportamenti dispotici e intolleranti.
E’ quanto afferma Luca Lepore, consigliere comunale del Carroccio a Palazzo Marino.