martedì 24 settembre 2013

COMUNICATO STAMPA: Lepore, "Leoncavallo, Sinistra non premi l'illegalità!"



Milano, 24 settembre 2013

Nella  calza  di babbo Natale del consigliere Mazzali, come premio alla sua presenza del 100% in consiglio comunale, ci metterei volentieri lo sgombero del Leoncavallo, altro che delibera di regolarizzazione!
Basta   con   la   mentalità  buonista  e  autolesionista  delle  sanatorie normalizzanti verso chi da sempre viola le leggi e denigra le istituzioni.
Nessuno  sconto  a  coloro  che  nel  loro quasi quarantennio di vita hanno sempre agito nell’illegalità più manifesta.
Sarebbe come istigare qualsiasi persona a delinquere nella consapevolezza e nella certezza di ricevere poi un atto di clemenza e di perdono.
Bell’esempio di educazione civica!
L’unico  percorso  di  regolarizzazione  per  il  Leoncavallo  è  quello di abbandonare  da  subito  le  aree  occupate  abusivamente, invitando i suoi rappresentanti  a trovarsi un lavoro regolare e a condurre una vita sociale nel  rispetto  delle  regole  e  della legge, come peraltro fanno tutti gli altri onesti mortali.
Caro  Mazzali,  il  tuo  babbo  Natale,  ovvero l’inattivo sindaco Pisapia, ancorché vincolato da promesse elettorali, ben si guardi dall’intraprendere infauste  iniziative  che  possono  costituire un improvvido precedente per tutte  le  nefande  realtà  che  brulicano protette, se non ignorate, nella nostra città.
Mazzali  la  smetta  di  buttare  benzina sul fuoco, si occupi maggiormente della sicurezza dei cittadini dabbene e non d’anacronistiche rivendicazioni di frustrati.
Di fronte ad un eventuale tentativo di regolarizzazione, alla faccia di chi ha  sempre  vissuto  nella  legalità anche in condizioni disagiate, la Lega Nord non resterà con le mani in mano.
E' quanto afferma Luca Lepore, consigliere comunale del Carroccio a Palazzo Marino.