mercoledì 24 aprile 2013

COMUNICATO STAMPA: Lepore "AMSA, sindaco assente e azienda in stato confusionale!"



Milano, 24 aprile 2013

Alla  competente  commissione consiliare odierna, chiesta dall’opposizione, erano   presenti   il  Presidente  del  Consiglio  di  Sorveglianza  A2A  e l’assessore Maran.

Grande assente, seppur invitato, il sindaco di Milano, Giuliano Pisapia.

Maran,  senza  delega  alla commissione Partecipate, ha tentato di spiegare che la nuova visione di A2A troverà da parte del Comune di Milano la tutela dei  lavoratori  e  del  mantenimento  dei servizi  che  potrebbero  anche migliorare  attraverso  la  questua  del  rinnovo  su  base triennale degli accordi di programma in vigore fino al 2021.

Ma chi ha già aumentato la Tarsu ai milanesi lo scorso anno?

Chi  è  il  socio  con  il  27,5%  di  una azienda per la quale si attiva a formalizzare   protocolli,  dimenticandosi  il  ruolo  di  socio  azionista all'interno della A2A?

Chi ha nominato i vertici aziendali?

Basti  pensare  che  i soli comuni di Milano e Brescia detengono assieme il 55%  (quota  27,5% per entrambi) e il “non socio” Comune di Milano non è in grado di rappresentare un proprio disegno di sviluppo societario.

Forse  chi  ha  meglio  compreso  l'empasse di una giunta relegata a far da comparsa è stato il Presidente di Amsa, Sonia Cantoni, già dimissionario.

Poche  idee  e  ben  confuse  sulle  spalle  di  chi  paga (i milanesi) e i lavoratori.

A  questo  punto è intenzione nostra far luce sulla vicenda in un Consiglio straordinario urgente.

È  quanto afferma Luca Lepore, consigliere comunale del Carroccio a Palazzo Marino.

COMUNICATO STAMPA: Lepore "Domenicaspasso il 12 Maggio, senza cuore e senza mamma!"



Milano, 23 aprile 2013

Quest’amministrazione si contraddistingue nelle dimostrazioni ideologiche.
La  prossima  domenicaspasso,  terzo appuntamento mensile, né è la lampante dimostrazione.
Non  importa  se la soluzione radical chic in salsa simil-ambientalista non produrrà alcun effetto significativo sullo smog.
Non contano i proclami dell’amico Fazio.
L’inquinamento non si riduce, ma i milanesi vanno a piedi lo stesso.
Rapita  da foga e da prestanza, non si è neppure accorta che il prossimo 12 maggio è domenica di cerimonie, nonché Festa della Mamma.
Ma chi se ne frega, l’ideologia prima di tutto.
E  alla  richiesta  di  posticipare, quantomeno, il weekend a piedi, il suo silenzio ha soverchiato il big-bang.
Evidentemente, da una giunta senz’anima, non ci si poteva aspettare di più.
Da oggi, oltre alla testa, le manca anche il cuore.
È  quanto afferma Luca Lepore, consigliere comunale del Carroccio a Palazzo Marino.

martedì 23 aprile 2013

COMUNICATO STAMPA: Lepore "Rom, Mazzali ci commuove!"



Milano, 22 aprile 2013

Apprendiamo con grande commozione quanto assicurato dal consigliere Mazzali in  merito  alla  futura-prossima  convocazione congiunta delle commissioni consiliari  Sicurezza  e  Politiche  Sociali  con  all’ordine del giorno il “Piano  Rom”  e  l’utilizzo  dei  finanziamenti  previsti dalla convenzione stipulata tra Comune di Milano e Prefettura.
Non  abbiamo  dubbi  sul  fatto  che  l’estrema sinistra non sia abituata a nascondersi  e  a sottrarsi alle proprie responsabilità, a differenza delle torme  di  rom  che  pullulano  silenti  e  senza controllo e a “macchia di giaguaro” in quasi tutte le zone periferiche milanesi.
Riuscirà il nostro eroe a smacchiare i felini?
Ma  probabilmente chi non avrà più necessità di nascondersi saranno proprio gli accampamenti grazie alla nuova politica di questa amministrazione.
È  quanto afferma Luca Lepore, consigliere comunale del Carroccio a Palazzo Marino.

venerdì 19 aprile 2013

COMUNICATO STAMPA: Piscina e Bonora (LN) "Il Comune bypassa la Zona 2 e viene truffato da un'associazione"



 Venerdì, 19 Aprile 2013

Domenica 21 Aprile si terrà in viale Monza l'iniziativa «Monza in musica...una strada da ascoltare»: é quanto si può apprendere dalle locandine apparse nei negozi di Viale Monza in questi ultimi giorni. 
Peccato che la richiesta di svolgere la Festa di Via fosse già stata rigettata dal Consiglio di Zona 2, - chiosano il Capogruppo Samuele Piscina e il Consigliere Umberto Bonora della Lega Nord in Zona 2 - organo competente per approvare la realizzazione di tali iniziative.
Verificata però la presenza del logo del Comune di Milano sulle locandine, il Consiglio di Zona ha voluto approfondire la questione con l'amministrazione centrale, che, colta in inganno dai proponenti che avevano dichiarato l'assenso zonale, ha scavalcato di fatto il CdZ2 concedendo in un primo momento lo svolgimento della manifestazione in una delle più grandi arterie di Milano.
Chiarito il tranello, sembra che il Comune voglia presentare una delibera per bloccare l'iniziativa.
Resta il fatto che il Decentramento, tanto sbandierato dalla maggioranza di sinistra, è stato di fatto bypassato dal il Comune che ha preso una decisione di competenza zonale. Inoltre, i proponenti  dell'associazione «Milano SI! Città viva», hanno di fatto dichiarato il falso esplicando una fantomatica approvazione zonale dell'iniziativa nella richiesta indirizzata agli uffici comunali”.
Ci aspettiamo – Concludono i leghisti - una forte azione legale da parte dell'avvocatura comunale e un forte richiamo da parte della Zona all'amministrazione centrale affinché vengano rispettate le competenze zonali.

COMUNICATO STAMPA: Lepore, "Rom, con Pisapia è il gioco dell'oca!"



Milano 19 aprile 2013

Con  lo  sgombero  effettuato stamane in Via Cassio Dione continua il gioco dell’oca in salsa arancione.
Infatti,  se  sposti l’accampamento rom da una parte all’altra della città, guadagni  una  posizione:  il campo, da abusivo, diventa regolare e gestito dal Comune di Milano.
A giustificazione di tale gioco di prestigio, si cita il “piano Maroni” e i suoi  fondi  destinati a risolvere l’emergenza cronica dei rom nella nostra città.  Ci  pare  singolare  la  chiave  di  lettura  ostentata  da  questa sgangherata amministrazione.
Una  semplice e spontanea osservazione: come mai la passata amministrazione con  il piano ha ridotto da 7500 a 1500 le presenze di rom a Milano, mentre con  Pisapia  e la sua armata brancaleone, in soli due anni, le stesse sono già salite a oltre 3500?
Ma a chi giova tutto questo?
Staremo a vedere chi saranno i soggetti beneficiari dei sei milioni di euro di contributi che questa giunta dilettante si sta accingendo a sperperare.
È  quanto afferma Luca Lepore, consigliere comunale del Carroccio a Palazzo Marino.