giovedì 6 settembre 2012

COMUNICATO STAMPA: Orsatti, concorso Presidi – Approvata mozione Lega Nord in Consiglio Regionale


Milano, 6 settembre 2012

Approvata dal consiglio regionale la mozione della Lega Nord sulla sospensione delle nomine dei nuovi Presidi in Lombardia, Nel merito è intervenuto il Presidente della Commissione Istruzione e Cultura di Regione Lombardia e primo firmatario, Massimiliano Orsatti.

“Esprimo soddisfazione – spiega Orsatti – per l’approvazione condivisa di questa mozione da parte dell’Assemblea regionale della Lombardia. L’attuale situazione di annullamento del concorso da dirigente scolastico mette in grave difficoltà l’avvio del prossimo anno scolastico in considerazione del fatto che in Lombardia vi sono attualmente 500 sedi con posto da dirigente vacante su 1.227 autonomie scolastiche. A questo punto sono necessarie alcune precisazioni: anzitutto ci troviamo di fronte ad una violazione di un diritto costituzionalmente garantito: quello al lavoro. Non è possibile che un ricorso, fatto a posteriori per futili motivi, impedisca a 406 insegnanti lombardi meritevoli, che hanno sostenuto degli esami certamente impegnativi, di diventare dirigenti nelle nostre scuole. E’ bene ribadire infatti che il nostro sistema scolastico non può più permettersi di rimanere in una situazione di pericoloso stallo.
Considerati i precedenti, appare quindi evidente come sia arrivato il momento di individuare modalità di selezione più moderne ed efficaci; non sono più accettabili soluzioni di ripiego per l’individuazione dei dirigenti scolastici lombardi, che mettano in crisi la qualità della scuola lombarda. Come non è accettabile che vengano spediti presidi da altre Regioni in Lombardia quando sul territorio è presente personale più che qualificato in grado di svolgere egregiamente questi compiti.
Nel documento approvato chiediamo al Presidente Formigoni di attivarsi presso gli organi competenti affinché si giunga ad una soluzione positiva del contenzioso in essere e di individuare forme di garanzia, anche in caso di giudizio sfavorevole, che tutelino i vincitori del concorso, perché già selezionati sulla base di criteri di merito. Inoltre – conclude Orsatti – chiediamo di approvare in tempi rapidi il regolamento di modifica delle modalità di reclutamento di dirigenti e di personale scolastico, dando maggior ruolo alle scuole autonome nelle procedure di selezione.”