venerdì 14 settembre 2012

COMUNICATO STAMPA: Lepore "Il Sindaco come Giano Bifronte"

Milano, 13 settembre 2012

Prendiamo  atto  delle  fresche dichiarazioni con cui il sindaco Pisapia ci ricorda  che  la sicurezza e l’ordine pubblico sono di esclusiva competenza statale.
Ma va là! Un aspetto che ci era sconosciuto!
Un lume sulla nostra ignoranza!
Ma  allora  ci  vuole  spiegare  il  signor Sindaco come mai tanta foia per deliberare  il  registro delle coppie di fatto e il registro del testamento biologico,  quando  le  decisioni  in  tale  materia sono di competenza del
parlamento?
Non  è  che forse, a seconda della convenienza, si attribuiscono competente all’una o all’altra istituzione?
Ma ci faccia il piacere e la smetta di fare il Giano bifronte!
Si  impegni,  invece,  a  riportare  i  militari per le strade di Milano, a riattivare  i nuclei speciali dei Vigili Urbani, a potenziare le telecamere pubbliche,   a  sgomberare  i  campi  nomadi,  a  effettuare  controlli  in
appartamenti  affittati  a  clandestini  (ripristinando  le  ordinanze anti degrado).  Queste  cose   possono  essere benissimo fatte senza aspettare i quattro gatti in più di poliziotti promessi dal prefetto.
Milano ha bisogno di ciò e gliene sarà grata.
È  quanto afferma Luca Lepore, consigliere comunale del Carroccio a Palazzo Marino.